D.Lgs 81/2008: Il dirigente

Storicamente la figura del dirigente è stata associata a quella di una sorta di alter ego del datore di lavoro

L’art.2 comma 1 lett d) del D.Lgs n°81/2008 definisce:

” Dirigente, persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa vigilando su di essa”.

Storicamente la figura del dirigente è stata associata a quella  di una sorta di alter ego del datore di lavoro. In effetti la definizione che di essi ci fornisce il Testo Unico permette di individuare i dirigenti in quei soggetti aventi il compito di attuare  le direttive del datore di lavoro.

Difatti, se il datore di lavoro è colui il quale emana le direttive ed esercita l’attività lavorativa, il dirigente è il soggetto che dà attuazione alle stesse e risponde delle conseguenze delle proprie azioni e omissioni nella sua attività di organizzazione dell’attività lavorativa e di vigilanza, ma solo nell’ambito delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli.

Infatti l’articolo 18 del D.Lgs n°81/2008, rubricato Obblighi del datore di lavoro e del dirigente, non esegue alcuna distinzione diretta tra quali siano  le responsabilità attribuibili all’uno o all’altro. Gli obblighi prevenzionistici in esso contenuti sono pertanto riferibili indistintamente al datore di lavoro ed al dirigente. Sarà pertanto l’estensione dell’area del potere gerarchico e le funzioni che il datore di lavoro assegnerà all’uno ed all’altro dirigente che determineranno, di conseguenza, la distribuzione degli obblighi in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.

Vale la pena rilevare come l’individuazione della figura del dirigente prevenzionistico sia di carattere meramente sostanziale, non essendo richiesta dalla definizione alcuna investitura formale, né tantomeno il possedere una qualifica contrattuale adeguata.

 

Lascia un commento