Mes, via a vertice di maggioranza a Palazzo Chigi

Italia Viva diserta incontro ” Noi con Conte, problema PD-M5S”

ROMA: E’ iniziato a Palazzo Chigi il vertice di maggioranza sul MES. Al vertice sono presenti, oltre al premier Giuseppe Conte, il ministro dell’economia Roberto Gualtieri, il titolare della Farnesisa e capo delegazione del M5S Luigi Di Maio, il ministro della cultura e capo delegazione del PD Dario Franceschini, il ministro della sanità e capo delegazione di Leu Roberto Speranza. Presenti anche il ministro per lo sviluppo economico Stefano Patuanelli, il sottosegretario alla presidenza del consiglio Riccardo Fraccaro e il ministro per gli affari europei Vincenzo Amendola. I presenti alla riunione sono arrivati a Palazzo Chigi diversi minuti prima dell’inizio del vertice.

Italia Viva non parteciperà al vertice di maggioranza a palazzo Chigi dedicato al Mes. la decisione è stata presa dopo una consultazione tra i massimi dirigenti del partito guidato da Matteo Renzi, Italia Viva legge il vertice come un momento di chiarimento tra PD e M5S, dopo che sabato si è alzato il tono del confronto fino a divenire scontro. IV ha ribadito al premier Conte e al ministro Gualtieri che appoggia le loro decisioni.

Il Presidente di Italia Viva Rosato ha speigato al Presidente Conte, visto che il nuovo litigio della maggioranza è sul MES e noi siamo i pacificatori, che non abbiamo nulla su cui litigare se la vedessero tra loro. Lo ha detto Matteo Renzi a Non è l’Arena su La7, intervistato da Massimo Giletti, sull’assenza di Italia Viva a palazzo Chigi. ” Gli italiani sono stanchi di questi vertici ogni tre giorni, vogliono risposte. Sembrano delle serie come Beatiful” ha aggiunto.

Domenico Sorrentino

Domenico Sorrentino

Sorrentino Domenico nato a Settingiano(Catanzaro) il 20 Maggio 1978, giornalista pubblicista, iscritto all'Albo dei Giornalisti dal 26 settembre 2008. Ha lavorato dal 2006 al 2011 nella redazione sportiva del Domani della Calabria, collaborando con molte emittenti regionali e nazionali. Dal 26 Gennaio 2018 è stato chiamato dall'editore Efei a dirigere Università e Sicurezza, essendo cresciuto nella stessa divenendo formatore dei formatori sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.