L’Università A.Macagno entra nel consorzio universitario del mediterraneo

Italia, Tunisia, Marocco, Algeria e Libia unite da questo grande ed ambizioso progetto per l’integrazione multiculturale e tra lo scambio di culture tra Paesi che fin dai tempi antichi sono stati definiti culla di civiltà

MILANO: Aeroporto di Milano Malpensa Terminal 1 ore 11.50 è dal Gate B degli arrivi che giunge nel capoluogo lombardo con il volo Tunisair 756 il Presidente della CTCI- Camera di Commercio Tuniso-italiana, il Dott. Mourad Fradi accompagnato da Olfa Lazhari direttrice del nascente Consorzio Universitario del Mediterraneo. Già sottoscritto il protocollo d’intesa tra università pubbliche e private di cui 2 università italiane, 2 università tunisine, 1 università della Libia, 1 università algerina, 1 università del Marocco. Oggi sono state concordate le date per stipulare l’atto definitivo e depositarlo ai competenti Ministeri delle cinque nazioni interessate.

Italia, Tunisia, Marocco, Algeria, Libia unite da questo grande ed ambizioso progetto per l’integrazione multiculturale e tra lo scambio di culture tra Paesi del Mediterraneo che hanno dato vita, fin dai tempi antichi definiti “culla della civiltà”.

ES.A.AR.CO ed EFEI da sempre sono state in prima fila, con dedizione, con determinazione, con forza e lungimiranza nel perseguire questo obiettivo

Da oggi ci sentiamo culturalmente il Nord dell’Africa e non più il Sud dell’Europa” ha esclamato Daniele Gregorio Scalise Vice Presidente Vicario di ES.A.AR.CO, socio di maggioranza assoluta dell’Università A.Macagno

Il pranzo di lavoro si è tenuto in un riservato ristorante dell’hinterland milanese dove, al tavolo, si è avuta l’occasione per approfondire molti aspetti e progetti, tra i quali la condivisione, da parte della CTCI, il grande interesse per il progetto Omniterra.

Finalmente un partner affidabile che mette a disposizione risorse sia di uomini competenti, che strutturali ed economiche, oltre che una rete internazionale di contatti tra le Camere di Commercio di tutto il mondo” ha esclamato a fine pasto il Vicesegretario Vicario della Confsal-SIADavid Conti che dal momento ha preso la guida della Federazione Agroalimentare della Confsal, ha messo sul tavolo, in collaborazione con ES.A.AR.CO il progetto Omniterra che aveva già ottenuto l’adesione di 13 paesi europei alla rete TIM SAM.

Tra le varie sorprese del momento vi è stato il colloquio telefonico tra il Segretario Generale della Confsal Angelo Margiotta ed il Presidente Mourad Fradi che ha invitato ES.A.AR.CO e CONFSAL nelle persone di Daniele Gregorio Scalise ed Angelo Margiotta e David Conti a partecipare ad alcuni incontri con le Autorità Tunisine e in qualità di ospiti a partecipare alla cena di gala presso l’Ambasciata Italiana a Tunisi già programmata, cena alla quale già ES.A.AR.CO ha partecipato negli anni 2016 e 2017.

Per la prima volta l’Italia viene rappresentata all’interno di un consorzio universitario mediterraneo da due università.

Domenico Sorrentino

Domenico Sorrentino

Sorrentino Domenico nato a Settingiano(Catanzaro) il 20 Maggio 1978, giornalista pubblicista, iscritto all'Albo dei Giornalisti dal 26 settembre 2008. Ha lavorato dal 2006 al 2011 nella redazione sportiva del Domani della Calabria, collaborando con molte emittenti regionali e nazionali. Dal 26 Gennaio 2018 è stato chiamato dall'editore Efei a dirigere Università e Sicurezza, essendo cresciuto nella stessa divenendo formatore dei formatori sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.